Rivista in Cammino

Vai ai contenuti

Menu principale:

Rocco Piluso

Contenuti > In primo piano


Un testimone di Carità: Rocco Piluso

Già pubblicato su In Cammino n. 33


A Rocco:


"Le anime dei giusti sono nelle mani del Signore". Io che ho avuto il privilegio di essere tua moglie,
aver conosciuto le tue belle qualità ed aver vissuto il tuo grande amore;                                                                                                                                     per il rispetto che ti debbo cercherò di fare un modello del tuo ricordo !                                                                                                                                         In questo immenso dolore io possa trovare il coraggio di NON chiedere a Dio perché ti ha voluto con Lui;                                                                                                ma di ringraziarLo  per il grande dono che mi ha fatto donandoti a me….                                                                                                                                                        Mi manchi tanto …                                                                                                                     
Sei e  resterai sempre nel mio cuore. Vivo nell'attesa di ricongiungermi a te per l'eternità…
La tua cara Maria!!



Caro zio Rocco il momento tanto triste è arrivato anche se inaspettato..  Quante persone hanno pregato affinchè ti fosse resa più leggera la tua croce ma ora non bastano più ne lacrime per sfogarci ne parole per confortarci e confortare i tuoi cari..  Purtroppo ci hai lasciati e difficilmente uno se ne fa una ragione. Ci riesce quasi impossibile accettare infatti questa triste e amara verità perchè di colpo siamo stati privati del tuo sorriso e della tua gioia di vivere, e ora dobbiamo fare i conti con il dolore e il vuoto. Eri una persona amata da tutti:  il tuo altruismo, la tua umiltà e soprattutto la tua bontà andavano al di là di ogni cosa per te!!  Davi la forza ai deboli; Il coraggio agli ammalati, Riportavi il sorriso ai tristi … e tanto altro!!   Non eri padre ma come tale ti comportavi con le persone a te più care come i tuoi nipoti,parenti ed intimi amici,dando sempre loro il buon esempio e consigliando i tuoi saggi principi di vita,proprio in questo modo tutti si erano affezionati a te e per questo faranno tesoro dei  tuoi cari  insegnamenti.  Troppo vivo inoltre era il tuo impegno umile e silenzioso in tante cose della comunità e della chiesa: Dio ti ha donato amore e tu, da ottimo cristiano, lo hai condiviso con i tuoi prossimi e ora che ci hai lasciati per un più sommo bene, ci viene da pensare che in fondo Dio ti ha fatto un dono grandissimo. Tanto grande che forse nemmeno lo si comprende se non lo si guarda con attenzione per questo è a Lui che ci dobbiamo rivolgere in qualsiasi momento di sconforto e di tristezza perché solo attraverso la fede potremo superare questo e quello che la vita ci riserva! Altrimenti sarebbe facile perdere il senso della vita, tanto più facile lo sarebbe da parte della tua cara moglie che è stata privata del tuo amore unico e caro!! Riguardo a te cara Maria, pur essendoti oscurata la luce tutto ad un tratto e ritrovandoti quindi nello sconforto più totale devi essere coraggiosa, e sentirti orgogliosa perché hai avuto la fortuna di stare accanto ad una persona come il nostro caro Rocco.
Per questo motivo devi continuare ad amarlo ed a stargli vicino e puoi farlo grazie alla tua grande fede attraverso la quotidiana preghiera. Ricorda che lui non ci abbandonerà mai poiché vive e vivrà sempre nei nostri cuori!! Rocco nel bene ti lasciamo. Al nome di colui nel quale fermamente credevi ti affidiamo, nella speranza che tu possa con le tue preghiere far germogliare nel cuore di chi ora soffre e ti ama il tuo amore immutabile.

Annalisa - Giuseppe
Federica - Cristina



Torna ai contenuti | Torna al menu